ARTICOLI

Problemi in casa Pdl.

Inviato da fucsia il Ven, 16/04/2010 - 01:09
Problemi in casa Pdl.

E' una scena familiare quella fra Fini e Berlusconi. Come due coniugi sposati da fin troppo, a pranzo discutono, litigano. Fini vuole la separazione, "Farò gruppi autonomi" dice al vecchio sposo. E il Premier, da buon marito che porta i pantaloni risponde: "Se lo farai, l'inevitabile conseguenza dovrebbe essere quella di dover lasciare la presidenza. E chi porta avanti iniziative autonome è naturalmente fuori dal partito". Poi, si limita a fare apprezzamenti sul cibo, peccato che questo non risolleva la situazione come accadrebbe in una vera famiglia, perchè in questo caso non è la moglie, alias Fini, ad aver cucinato.

Riunione del consiglio provinciale.

Inviato da martina il Gio, 15/04/2010 - 16:16
Riunione del consiglio provinciale.

Alle 15.30 di oggi importante appuntamento per il consiglio provinciale di Perugia: quest’ultimo si riunisce infatti nella Sala Consiliare del palazzo della Provincia per affrontare diverse questioni con il metodo del question time. Interpellanze e interrogazioni che toccheranno argomenti importanti per i perugini come ad esempio la questione della chiusura al pubblico della stazione di Fontivegge anche in orario di partenza e arrivo dei treni, il calo delle iscrizioni all’ateneo della città e la sicurezza delle strade regionali.

La Provincia in aiuto dei Comuni

Inviato da martina il Gio, 15/04/2010 - 16:11
La Provincia in aiuto dei Comuni

La Provincia di Perugia fa un importante passo avanti nell’aiuto dello sviluppo dei comuni umbri, soprattutto di quelli più piccoli. Per prima cosa la Provincia si è assunta l’impegno di dare risposte più tempestive sulla valutazione dei vari piani regolatori, inoltre si è dichiarata disponibile per la formazione e il coordinamento dei piani regolatori dei vari Comuni che ne facciano richiesta.

I medici di Emergency sono stati trasferiti a Kabul.

Inviato da Rossella Biagi il Gio, 15/04/2010 - 16:09
I medici di Emergency sono stati trasferiti a Kabul.

Secondo fonti ufficiali, diffuse dalla stessa Farnesina, sarebbero stati portati nella capitale afghana di Kabul i medici italiani accusati di esser implicati in un attentato ai danni del Governatore della regione. Sono stati quindi trasferiti dalla città di Helmand, dove erano stati arrestati nei giorni scorsi e dove erano stati trattenuti in stato di fermo. Il Ministero degli Esteri italiano potrebbe visitare i tre arrestati domani. Il Governo italiano richiederà che sia fatta luce sul caso dei tre operatori di Emergency arrestati lo scorso sabato nell'ospedale di Lashkar Gah, a sud di Helmand.

Nasce a piccoli passi la giunta regionale umbra.

Inviato da martina il Gio, 15/04/2010 - 16:08
Nasce a piccoli passi la giunta regionale umbra.

La neo presidente della Regione Catiuscia Marini sta lavorando in queste ore alla formazione della nuova giunta regionale, ascoltando e prendendo in considerazione le richieste dei vari partiti. Ormai sembra ormai sia stato raggiunto un equilibrio interno al Pd risultano ancora esserci degli attriti con l’Italia dei valori, che ha chiesto due assessorati. E a difendere la Marini dicendo di lasciarla ragionare e scegliere con la sua testa ci pensa il parlamentare umbro del Pd Walter Verini che afferma: ''Catiuscia Marini ha il dovere di ascoltare tutti , ma ha poi il diritto-dovere di decidere in autonomia.

Sale a quasi seicento il numero delle vittime del terremoto in Cina.

Inviato da Rossella Biagi il Gio, 15/04/2010 - 16:07
Sale a quasi seicento il numero delle vittime del terremoto in Cina.

Si stanno delineando in modo ormai certo gli effetti del terremoto che si è registrato in Cina, oltre l’85% degli edifici nella zona di Yushu, è crollato. Per il momento sarebbero circa 589 le vittime e oltre 10000 i feriti., 589 i morti e 10 mila i feriti. Il sisma ha raggiunto magnitudo 6,9 della scala Richter. Tra le vittime ci sarebbero molti bambini che, all’ora del sisma, erano entrati nelle aule delle loro scuole. Danni anche per le strade, dissestate, che hanno impedito il tempestivo intervento dei soccorsi.

Disordini alla manifestazione del l’ex-Presidente kirghiso deposto Bakyiev.

Inviato da Rossella Biagi il Gio, 15/04/2010 - 16:04
Disordini alla manifestazione del l’ex-Presidente kirghiso deposto Bakyiev.

Non cessano le manifestazioni di sostegno all’ex-Presidente deposto, Kurmanbek Bakiyev, in seguito ad una rivolta cruenta e sostituito allo stato attuale da un governo ad interim guidato da Roza Otunbaieva. Ad Osh si è svolta un’altra manifestazione, cui hanno partecipato oltre duemila persone, proprio mentre stava per intervenire l’ex-Presidente Bakiyev si è verificata però una sparatoria e la manifestazione è stata subito interrotta. Sarebbero state sue le stesse guardie del corpo ad aprire il fuoco sparando colpi in aria per fare spazio a Bakiyev, mentre gli oppositori hanno lanciato sassi contro il corteo dell’ex-Presidente.

Ceneri vulcaniche sul cielo islandese: interrotti i voli da e per Gran Bretagna e Scandinavia.

Inviato da Rossella Biagi il Gio, 15/04/2010 - 16:01
Ceneri  vulcaniche sul cielo islandese: interrotti i voli da e per Gran Bretagna e Scandinavia.

Sono stati sospesi numerosi collegamenti aerei in Gran Bretagna e in Scandinavia e sono stati addirittura bloccati i voli agli aeroporti londinesi delle città di Heathrow e Standsted a causa dell’eruzione di un vulcano islandese. Secondo le autorità di volo, le ceneri vulcaniche ed i fumi emessi dal vulcano avrebbero rappresentato un serio rischio per i motori degli aerei e per la visibilità degli stessi.

Detenuto si toglie la vita a Rebibbia, è il diciannovesimo in Italia

Inviato da Visitatore (non verificato) il Mer, 14/04/2010 - 16:27
Detenuto si toglie la vita a Rebibbia, è il diciannovesimo in Italia

Ancora un suicidio in cella. Ieri sera un uomo di 31 anni, Daniele Bellante, di origine siciliane, si è impiccato con una striscia di tessuto appesa alle sbarre della finestra. È l'ennesimo campanello di allarme sulla situazione delle carceri italiane.

44esma edizione del Vinitaly: oltre 100 aziende umbre in vetrina

Inviato da Mattia il Mer, 14/04/2010 - 15:45
44esma edizione del Vinitaly: oltre 100 aziende umbre in vetrina

Si è chiusa la 44esima edizione di Vinitaly e l’Umbria si conferma territorio del buon bere e del buon mangiare. I numeri relativi alla partecipazione della aziende umbre, fanno capire bene come questo settore sia ben radicato in Umbra. 45 aziende vitivinicole e 3 Consorzi erano riunite nel padiglione della Regione Umbria e altre 68 aziende erano presenti con propri “stand” in diversi spazi della fiera. “Durante la manifestazione – ha spiegato Roberto Bertini Assessore al Turismo della Provincia di Perugia - ho avuto l’occasione di ascoltare quali sono le esigenze della aziende che lavorano nel settore vitivinicolo.

Pagine

I NOSTRI CONTATTI

 

Compila il form di richiesta

COLLABORAZIONI


 

unipg   unistrapg  Raduni

Associazione Culturale L'Officina ustationPerugia 2019

SEGUICI

glqxz9283 sfy39587stf02 mnesdcuix8
sfy39587stf03
sfy39587stf04