Adotta un Classico S.01 Ep.17 - Se i gatti scomparissero dal mondo di Genki Kawamura

Inviato da Adotta un Classico il Lun, 03/05/2021 - 07:00
Programma: 

Kawamura Genki è un regista, sceneggiatore, produttore e scrittore giapponese nato nel 1979. Dopo la laurea in giornalismo lavora nella biglietteria di un cinema, poi spicca il volo quando un suo progetto per il cinema vince un famoso premio e diventa regista, sceneggiatore e produttore di manga e anime.  La sua carriera culmina con la Palma d’Oro al Festival di Cannes per il lungometraggio Duality che gli viene aggiudicata nel 2018. «Se i gatti scomparissero dal mondo» scritto nel 2012 è stato rielaborato per la radio e il cinema, ed è diventato un bestseller in Giappone. Questo romanzo ha consacrato l’autore come uno scrittore di successo.

 

Un giovane postino trentenne conduce una vita tranquilla insieme all’amato gatto Cavolo. Ma un giorno, il giovane scopre che un odioso mal di testa è il sintomo di un tumore al cervello che gli lascia poco tempo da vivere. Il giovane resta sconvolto dalla funesta notizia. Mentre si dispera per la terribile notizia gli appare uno strano personaggio che gli somiglia, ma che è vestito in modo molto più vistoso di lui: indossa una vivace camicia hawaiana, infradito ai piedi e occhiali da sole. Lo stravagante personaggio gli rivela di essere il Diavolo giunto in suo aiuto, ma lui deve fare un patto in cambio dell’aiuto. Il patto prevede che, ogni giorno in più di vita, egli dovrà accettare di far scomparire qualcosa dal mondo. Al protagonista non resta che accettare il patto, ma si dimentica di chiedere i dettagli dell’accordo. E ben presto scopre che quello che dovrà sparire dal mondo sarà deciso dal Diavolo, e lui potrà soltanto accettare o rifiutare lo scambio. Il giovane scoprirà che vivere una vita più lunga ha un costo. Dovrà accettare la scomparsa dal mondo dei telefoni, dei film, e anche del tempo scandito dagli orologi. 

Ma cosa accade se il patto riguarda i gatti? Cosa accadrà se dovrà accettare di far scomparire anche l’amato gatto Cavolo? Il romanzo ci fa riflettere su ciò che scompare naturalmente e su quello che ci viene portato via dal destino. Ci fa riflettere sulle scelte che facciamo e sulla perdita di quello che abbiamo e che amiamo. È un romanzo che racconta cose importanti con linguaggio lineare, pulito e con umorismo. Con gentilezza siamo spinti a riflettere sul ricordo che lasciamo e su quello che conta veramente per noi. 

 

L’incipit de «Se i gatti scomparissero dal mondo» di Genki Kawamura, traduzione di Anna Specchio, Einaudi è interpretato da Stelio Alvino, voce de «Il Libro Parlato» progetto del Centro Internazionale del Libro Parlato di Feltre con il quale le BiblioComPg collaborano.

 

«L’amore finisce sempre. Lo sappiamo tutti, ma ci innamoriamo lo stesso. È la stessa cosa che accade con la vita. Sappiamo tutti che prima o poi finisce, ma viviamo lo stesso. Forse è proprio perché sono destinati a finire che l’amore e la vita sono meravigliosi».

Se i gatti scomparissero dal mondo, Genki Kawamura

I NOSTRI CONTATTI

 

Compila il form di richiesta

COLLABORAZIONI


 

unipg   unistrapg  Raduni

Associazione Culturale L'Officina ustationPerugia 2019

SEGUICI

glqxz9283 sfy39587stf02 mnesdcuix8
sfy39587stf03
sfy39587stf04