La 21enne artista slovacca, Karin Ann, annuncia il suo primo album “Through the Telescope” In uscita il 10 maggio

Inviato da Lunatik il Ven, 22/03/2024 - 11:03

La 21enne artista slovacca, Karin Ann, annuncia il suo primo album “Through the Telescope”In uscita il 10 maggio, l’album esplora i temi dell'amore, l'identità e la salute mentale Oggi 22 marzo in uscita il secondo singolo del 2024 “false gold” tratto dal disco d’4esordio imminente Ascolta il brano “false gold: https://pias.ffm.to/mayvnvrGuarda il videohttps://youtu.be/k6f1HyGx8sw?si=jDQAWJBQCH8HX3fz   La giovanissima artista slovacca Karin Ann debutta sulla scena musicale mondiale con il suo primo album, Through the Telescope, in uscita il 10 maggio. Il secondo singolo estratto dall'album di debutto, "false gold" risuona come una potente riflessione sulle relazioni rimpiante e sulla sfida alla scoperta di sé, e offre un assaggio dell'esplorazione sonora e del lirismo introspettivo di Karin Ann. L’arrivo del suo nuovo disco è stato costellato nei mesi scorsi da grandi riscontri da parte dei media, oltre che dall’ambiente della moda e del cinema che l’hanno portata a partecipare ad eventi di grande valore.Il mese scorso, Karin Ann ha fatto il suo debutto alla settimana della moda di New York, dove si è esibita in showcase presso César Galindo e Frederick Anderson. A novembre ha suonato in esclusiva per la School Night di Los Angeles. Sempre a febbraio, Karin Ann ha presentato "she", il primo brano estratto dall’album “Through the Telescope”, che ha ricevuto il plauso di NME, The Line of Best Fit e si è guadagnato un posto nella playlist #nowwatching di Ones to Watch.Ha inoltre ottenuto il supporto di BBC Radio 1 (Regno Unito) ed è stata pubblicata su Vogue, Vanity Fair, Bild ed Elle.  Lo scorso autunno, Karin Ann ha pubblicato 2 video video in collaborazione con il duo di registi americani Tusk, con Ashley Moore e Gus Kenworthy. La prima parte era abbinata al singolo di Karin Ann "a stranger with my face", mentre la seconda era abbinata al suo singolo "favorite star".  Il video di "a stranger with my face" è stato premiato in diversi festival cinematografici, vincendo il premio come miglior video musicale al 2023 New York Tri-State Film Festival e al Top Shorts Film Festival. Ha inoltre ricevuto una menzione d'onore ai Los Angeles Film Awards ed è stato scelto per la categoria Short Film al 2023 Los Angeles City Of Angels Women's Film Festival. Inoltre, è stato nominato semifinalista ai Cannes Indie Shorts Awards. Ora l'artista si appresta a debuttare al prestigioso SXSW Film & TV Festival in USA e in alcuni spettacoli al Sofar Sounds, live Music & Concerts in primavera in alcune città statunitensi.Non avrebbe potuto essere altrimenti. Karin Ann infatti dimostra una padronanza di vari stili musicali e un forte approccio nell'affrontare i temi complessi dell'amore, dell'identità e della salute mentale. Prodotto in collaborazione con Benjamin Lazar Davis e Will Graefe degli Okkervil River, “Through the Telescope” mette in mostra la versatilità di Karin Ann, che passa dal folk e dal rock frizzante alla disco gotica e ispirandosi tra gli altri a Mazzy Star, Stevie Nicks e Hozier.  "Ho sempre creduto che il potere della musica possa mettere in contatto le persone, così, mentre l’album “Through the Telescope” si immerge nelle profondità delle mie emozioni ed esperienze, non amo sezionare troppo le mie canzoni. Piuttosto, le scrivo con l'obiettivo che ogni ascoltatore trovi la propria connessione e il proprio significato. Collaborare con Benjamin Lazar Davis e Will Graefe degli Okkervil River a questo disco è stato per me un vero e proprio cambio di rotta, le nostre energie sono entrate in sintonia e abbiamo creato qualcosa di cui sono davvero orgogliosa" afferma Karin Ann. La musica di Karin Ann affronta i temi dell'uguaglianza di genere, della salute mentale e dei diritti umani, esplorando le lotte interiori dei giovani, come l'amore giovanile, le relazioni tossiche e le insicurezze. L'artista parla anche della sua esperienza di donna queer cresciuta in Slovacchia. Inizialmente attratta dall'arte come meccanismo di difesa dall'ADHD, (Disturbo da Deficit di Attenzione e Iperattività) Karin Ann si è dedicata all'arte e al graphic design fino a quando un infortunio alla mano l'ha costretta a ritirarsi dalla scuola d'arte. Ispirata da Grace VanderWaal, ha trovato la sua strada scrivendo canzoni con il suo ukulele,  Karin Ann ha iniziato il suo percorso musicale sulla scena alt-pop all'età di 14 anni. Riconosciuta come "Scoperta dell'anno" ai Czech Republic Music Awards, Karin Ann è anche apparsa su un cartellone di Times Square come parte dell'EQUAL Music Program di Spotify e nel 2021 ha vinto il premio per il miglior video musicale ai Munich Music Awards. Ha suonato con LP (Laura Pergolizzi), Imagine Dragons, Alfie Templeman e My Chemical Romance,   

I NOSTRI CONTATTI

 

Compila il form di richiesta

COLLABORAZIONI


 

unipg   unistrapg  Raduni

Associazione Culturale L'Officina ustationPerugia 2019

SEGUICI

glqxz9283 sfy39587stf02 mnesdcuix8
sfy39587stf03
sfy39587stf04