Politica Internazionale

L'Inghilterra si affida alla ricetta di Osborne: tagliare la spesa, tassare le banche e le rendite finanziare

Inviato da Visitatore (non verificato) il Mer, 23/06/2010 - 14:55
L'Inghilterra si affida alla ricetta di Osborne: tagliare la spesa, tassare le banche e le rendite finanziare

Il governo inglese ha annunciato ieri la nuova manovra finanziaria presentando un rigido pacchetto fatto di tagli alla spesa e aumento delle tasse. Per i nostalgici della Thatcher,
era dal suo primo governo che il popolo britannico non faceva i conti con una politica economica all'insegna dell'austerità. Dopo sole sei settimane dall'insediamento, David Cameron ha riconosciuto la scelta storica del suo governo confermando la necessità di intervenire in tale direzione.

the BP disaster

Inviato da paola faraca il Mer, 16/06/2010 - 12:42

Many know what has happened on the 20th of last April when an explosion to the Deepwater Horizon caused an oil spill in the Gulf of Mexico. Eleven people died and the damage to the environment is huge.

Cameron annuncia la nuova politica economica inglese: tagli!

Inviato da Rossella Biagi il Lun, 07/06/2010 - 13:44
Cameron annuncia la nuova politica economica inglese: tagli!

Nonostante le rassicurazioni fornite alla stampa dal vice Premier, Nik Clegg, che cerca di rincuorare gli inglesi affermando che non si tornerà alla politica di austerity degli anni Ottanta, non ci sono molti dubbi sul fatto che l’elemento portante della nuova politica economica britannica saranno i tagli ai servizi. Lo stesso Primo ministro, David Cameron, in un’intervista rilasciata al Sunday Times ha affermato che: “L'economia e' in uno stato peggiore di quanto si fosse pensato e i tagli, quando arriveranno, saranno dolorosi”. Nota dolente è l’elevato debito pubblico inglese.

Afghanistan altre vittime civili.

Inviato da Rossella Biagi il Lun, 07/06/2010 - 13:39
Afghanistan altre vittime civili.

Nuovo attacco in Afghanistan: nel mirino le truppe USA. Il bilancio dell’attacco di ieri di un kamikaze sarebbe di almeno tredici feriti, di cui alcuni civili e cinque bambini. L’attentatore si sarebbe diretto su di una motocicletta verso un convoglio di truppe statunitensi stanziate a Jalalabad. IL bilancio è appunto di almeno tredici feriti. L’esplosioni si è verificata proprio quando i militari stavano attraversando il ponte “Behsood” nella città di Jalalabad. Dopo uno scoppio iniziale si sarebbero verificate anche una sparatoria ed altre esplosioni, provocando così l’intervento delle forze NATO, che hanno aperto anch’esse il fuoco.

Pagine

I NOSTRI CONTATTI

 

Compila il form di richiesta

COLLABORAZIONI


 

unipg   unistrapg  Raduni

Associazione Culturale L'Officina ustationPerugia 2019

SEGUICI

glqxz9283 sfy39587stf02 mnesdcuix8
sfy39587stf03
sfy39587stf04