A proposito di Donne, la X edizione al via

Inviato da Radiophonica il Mar, 13/03/2018 - 09:51

 

 

Il Centro per le Pari Opportunità della Regione Umbria presenta la decima edizione della Rassegna cinematografica ‘A PROPOSITO DI DONNE’ che prenderà avvio venerdì 16 marzo 2018 e proseguirà con altri quattro appuntamenti settimanali (di lunedì) fino al 16 aprile.

 

Tutti gli appuntamenti saranno presso il Cinema Zenith, alle ore 21, con ingresso gratuito.

 


L’iniziativa - la cui realizzazione è stata affidata al Cinema Zenith Perugia - si colloca tra le attività della
Biblioteca delle Donne ‘Laura Cipollone’, servizio del Centro per le pari opportunità che ha l'obiettivo di diffondere ed incentivare la produzione letteraria, artistica e scientifica femminile, di divulgare i saperi delle donne e di promuovere il dibattito intorno a questi temi.

 


La rassegna – quest’anno arrivata alla sua decima edizione - nel corso degli anni ha riscosso un grande successo di pubblico proponendo, attraverso il mezzo cinematografico, riflessioni a tutto campo sulla identità/differenza femminile, sia dando voce a numerose registe italiane e internazionali, sia presentando film e storie che, tale differenza, la raccontano.

 

 

 

Dal 16 marzo al 16 aprile tutti i lunedì (ad eccezione della serata inaugurale che si terrà, appunto, venerdì 16) alle ore 21 (ingresso gratuito), saranno quindi proposti film e incontri con registe, ospiti e testimonianze. Di seguito il programma.

 

 

 

Ad aprire la rassegna venerdì 16 marzo sarà il film “LIEVITO MADRE -LE RAGAZZE DEL SECOLO SCORSO” (regia di Concita De Gregorio e Esmeralda Calabria, quest’ultima ospite in sala). Nel film quindici donne, per lo più famose, nate nel Novecento, rispondono a domande inerenti non solo il campo professionale in cui si sono distinte ma anche l’amore, il desiderio, la famiglia, il rapporto con genitori e figli, vanità, percezione del corpo, invecchiamento. Il girato di quelle interviste incontra e abbraccia un repertorio variegato di film super 8 privati, montato con tocco leggero e libero da Esmeralda Calabria punto di riferimento del cinema nostrano degli ultimi 25 anni (la regista sarà ospite d’eccezione della serata).

 


Lunedì 19 marzo sarà la volta di “LUNADIGAS – OVVERO DELLE DONNE SENZA FIGLI” ( regia di Nicoletta Nesler e Marilisa Piga).

 

VERO DELLE DONNE SENZA FIGLI” ( regia di Nicoletta Nesler e Marilisa Piga). Lunàdigas è una parola della lingua sarda usata dai pastori per definire le pecore che in certe stagioni non si riproducono. Le autrici hanno scelto Lunàdigas come titolo icastico del loro lavoro in mancanza di una parola altrettanto incisiva nella lingua italia<DVAmbientato in Italia e racconta le storie di donne celebri e anonime, incontrate da sole e in gruppo, single e in coppia; le donne nate prima, durante e dopo la guerra, ma anche le trentenni e le ventenni di oggi, determinate nella scelta di non avere figli. I visi e le parole delle donne ci conducono attraverso un secolo di vita italiana, fino ai giorni nostri, durante i quali sembra ancora che l’emancipazione non sia riuscita a modificare lo stigma da sempre attribuito alle persone che compiono questa scelta. Sarà ospite in sala la regista Nicoletta Nesler.

 


Lunedì
26 Marzo è in programma il film di Valentina Pedicini “DOVE CADONO LE OMBRE” (la regista sarà ospite in sala). Dove cadono le ombre è l'opera prima di Valentina Pedicini - già pluripremiata come documentarista - presentata alla Mostra del cinema di Venezia, alle Giornate degli autori. Il film dà voce a una tragedia sconosciuta ai più, il tentativo di sterminio scientifico, avvenuto in Svizzera tra il 1926 e il 1986, degli Jenisch, chiamati anche "gli zingari bianchi". Si trattava di un programma di eugenetica che aveva come obiettivo sradicare il nomadismo, basato anche sul sottrarre a forza i bambini alle famiglie della comunità richiudendoli in orfanotrofi e ospedali psichiatrici, dove venivano "riprogrammati" attraverso abusi fisici e psicologici.

 


Lunedì
9 aprile (dopo una pausa di una settimana per le festività pasquali) la rassegna torna con il film in anteprima nazionale “ANATOMIA DEL MIRACOLO” di Alessandra Celesia (sarà presente la regista). Napoli. Una Madonna dalla gota contusa che fa miracoli e, intorno a lei, tre donne che non si incontrano mai ma che sono intimamente collegate dalle loro rispettive ferite; un’antropologa costretta su una sedia a rotelle che studia la fede dei seguaci più ferventi estremizzando il proprio ateismo; una transessuale a capo di coloro che credono nella Madonna nel vecchio quartiere del centro; una pianista coreana lost in translation che, attraverso la musica, cerca di capire i significati di una cultura molto lontana dalla sua. Ognuna di loro spera in un piccolo miracolo.

 


Lunedì
16 aprile la rassegna si chiude con il film “OLTREMARE” di Loredana Bianconi.
Oltremare è il racconto sulle colonie fasciste in Africa, "terra promessa" che avrebbe dovuto rafforzare le conquiste del regime in Africa, un sogno destinato a fallire miseramente. A pagare il prezzo più caro furono gli italiani emigranti che, spinti dalla fame e dalla povertà, lavorarono per accaparrarsi il proprio "posto al sole" per poi veder crollare le proprie poche certezze. Il film intreccia i drammatici eventi della nostra Storia nazionale ai piccoli grandi eventi personali e familiari: l'epopea di queste persone ci è svelata dalle parole, dalle memorie e delle immagini che la regista rinviene in casa di suo zio, anch'egli al tempo partito verso l'"oltremare". La regista Loredana Bianconi sarà presente in videoconferenza.

INFO:
www.cinemazenith.it
www.centropariopportunita.regione.umbria.it

 

Categoria articolo: 

I NOSTRI CONTATTI

 

Compila il form di richiesta

COLLABORAZIONI


 

unipg   unistrapg  Raduni

Associazione Culturale L'Officina ustationPerugia 2019

SEGUICI

glqxz9283 sfy39587stf02 mnesdcuix8
sfy39587stf03
sfy39587stf04