Donne in carcere in caso di aborto spontaneo in Utah.

Inviato da Rossella Biagi il Lun, 01/03/2010 - 12:52
Donne in carcere in caso di aborto spontaneo in Utah.

La nuova legge sull'aborto spontaneo approvata dalla maggioranza delle due Camere del Parlamento dello stato americano dell’Utah è destinata a suscitare aspre polemiche, soprattutto nella parte in cui prevede che costituisca un illecito penale il fatto che le donne incinta, o intenzionalmente o a causa di uno stile di vita poco consono, possano avere un aborto spontaneo. La legge appare eccessivamente restrittiva dal momento che potrebbe portare all’arresto potrebbe donna in stato di gravidanza che perda il proprio figlio. Alla base della legislazione così restrittiva sarebbe un fatto di cronaca che ha coinvolto una teenager dello Uintah che ha pagato un uomo affinché la aggredisse, nella speranza che i colpi che le fossero stati inferti avrebbero comportato un aborto spontaneo. Dal momento che nella legislazione dello stato conservatore dello Utah, a maggioranza mormone, non esiste una legge che possa condurre all’incarcerazione della ragazza, i parlamentari hanno ideato questa legge. Contrarie le associazioni femministe, per cui la legge viola la libertà di autodeterminazione delle donne e di disposizione sul proprio corpo, in quanto ogni donna vittima di un aborto spontaneo, in virtù di una norma di legge, si trasformerebbe automaticamente in una potenziale omicida. La norma inoltre condannerebbe anche quelle donne che subiscono violenze domestiche o che sono dipendenti, a causa della loro condotta poco salutare alla vita del nascituro.

Categoria articolo: 

I NOSTRI CONTATTI

 

Compila il form di richiesta

COLLABORAZIONI


 

unipg   unistrapg  Raduni

Associazione Culturale L'Officina ustationPerugia 2019

SEGUICI

glqxz9283 sfy39587stf02 mnesdcuix8
sfy39587stf03
sfy39587stf04