Aperta la call del PerSo 2018

Inviato da Radiophonica il Mar, 13/02/2018 - 14:43

 

Si riapre il sipario sul PerSo - Perugia Social Film Festival. IV edizione, una novità dedicata al documentario made in Italy e una grande occasione per i cineasti umbri

Aperto il bando di concorso 2018: tanti premi (per un totale di 16.000 €), nuove categorie di concorso e uno spazio riservato al racconto dell'Umbria. Nel frattempo ultimi due appuntamenti con il "viaggio nel mondo che non vogliamo vedere": Visioni del reale fa il pieno di applausi al Nuovo Cinema Méliès.

 

È già online il bando di concorso del PerSo - Perugia Social Film Festival 2018, la kermesse dedicata al cinema documentario di carattere sociale che si svolgerà nel capoluogo umbro da giovedì 20 a domenica 30 settembre. Due giorni in più, una nuova categoria di concorso (dedicata al cinema del reale made in Italy) e tante importanti conferme per questa IV edizione che promette di doppiare i numeri e i consensi, già ottimi, del 2017. Perugia si prepara ad essere di nuovo la capitale internazionale della riflessione sul sociale e sulle sue contraddizioni.

Le nuove categorie di concorso mirano a valorizzare – accanto alle anteprime di documentari provenienti da tutti i paesi, ai lavori in via di realizzazione e a quelli umbri – anche le opere più specificamente italiane, cioè di registi italiani (o residenti in Italia) e/o prodotte in Italia. Il Concorso PerSo Cinema Italiano, infatti, con un premio di 2.000€ vuole puntare proprio sul cinema del reale "di casa nostra", ricompensando chi osserva il sociale con sguardo tutto italiano.

Si potrà inoltre concorrere nelle sezioni PerSo Award, PerSo Short Award e PerSo Lab. E per i conterranei c'è la sezione Umbria in celluloide destinata ad opere (corto-medio e lungometraggi) anche di finzione e di animazione a tematica sociale, realizzate da cineasti umbri (o residenti in Umbria) e/o girate in Umbria.

Confermate le Giurie speciali, quella dei Detenuti e delle Detenute e quella dei Rifugiati politici e Migranti (che segnano il legame fondamentale con la città), la presidenza di Giovanni Piperno e la Direzione Artistica targata PostModernissimo di Giacomo Caldarelli, Ivan Frenguelli e Andrea Mincigrucci.

Il Festival è organizzato dalla Fondazione La Città del Sole – Onlus, con il Patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, della Regione Umbria, del Comune di Perugia, dell'Università degli Studi di Perugia, dell'Università per Stranieri di Perugia, del MIUR – Ufficio Scolastico Regionale per l'Umbria, dell'A.Di.S.U., e con il sostegno di altri soggetti pubblici e privati. La manifestazione si svolgerà nei quattro cinema del centro storico cittadino (Méliès, PostModernissimo, Sant'Angelo e Zenith).

Il primo termine per l'invio dei lavori è fissato per il 30 aprile 2018 (per opere prodotte prima del 15 marzo 2018, mentre quelle completate dopo il 15 marzo di quest'anno potranno essere iscritte entro il 31 maggio 2018).

Il bando di concorso, il regolamento e maggiori informazioni sono reperibili sul sito www.persofilmfestival.it.

 

Nel frattempo, a Perugia, Visioni del Reale – la rassegna cinematografica, a ingresso gratuito, realizzata dal PerSo e da  Monimbó Bottega del Mondo – ha riempito per tre serate il Nuovo Cinema Méliès e promette di moltiplicare i successi con gli ultimi due appuntamenti.

 

Giovedì 15 febbraio (ore 21:00), il "viaggio in un mondo che non vogliamo vedere" ci condurrà – con Les Sauteurs di Moritz Siebert e Estephan Wagner –  fino al Marocco, per raggiungere la comunità dei migranti africani che, sul Monte Gurugù, attendono la loro occasione di valicare la barriera che li separa dall'Europa. Il racconto sarà condotto da Abou, uno dei migranti, che – telecamera alla mano – offrirà uno spaccato netto e sincero di questa "vita di confine".

 

L'ultimo appuntamento – giovedì 22 febbraio (ore 19:00) – sarà una serata tutta dedicata alle video-inchieste realizzate con il contributo del Co.Re.Com dell'Umbria a seguito della vittoria del Bando TV di Comunità "Terremoto: raccontare per ricostruire – Legami sociali, economia, cultura, turismo", nelle zone dell'Umbria colpite dal terremoto del 2016. Sullo schermo del Méliès scorreranno Colpiti nel cuore: appunti per una ricostruzione (4 video-inchieste di Greca Campus, Marco Coppoli, Lucio Desiati, Luca Ferretti, Daniele Scialò, prodotte da Fondazione La Città del Sole – Onlus) e, subito dopo, Restart. Comunità resistenti (5 video-inchieste di Daniele Suraci, scritte con Filippo Costantini e Giorgio Vicario e prodotte da Associazione MenteGlocale).

 

 

I NOSTRI CONTATTI

 

Compila il form di richiesta

COLLABORAZIONI


 

unipg   unistrapg  Raduni

Associazione Culturale L'Officina ustationPerugia 2019

SEGUICI

glqxz9283 sfy39587stf02 mnesdcuix8
sfy39587stf03
sfy39587stf04